VILLA CIMBRONE

+39 089 857459 | www.villacimbrone.it

Orario di apertura: Estivo 9.00 – 20.00 (u.i. 19.30) | Invernale 9.00 – tramonto
Tickets: Individuale Euro 7,00 | Gruppi da 15 persone a 40 persone: Euro 6,00 | Gruppi oltre 41 persone: Euro 5,00
Ridotto bambini Euro 5,00

 

 

La si potrebbe definire la visionaria creazione di un lord inglese. La sua storia è controversa, ma senza alcun dubbio affascinante è il risultato.

Il sito di Villa Cimbrone, così come la sua denominazione, è di antica edificazione: si trattava di un ampio possedimento terriero della nobile famiglia Acconciagioco, su cui sorgeva un rustico vasto casale.

Nel 1904 ne divenne proprietario il lord inglese William Beckett. questi, coadiuvato nell’opera dal ravellese Nicola Mansi (peraltro, nè architetto, nè ingegnere, bensì… sarto), seppe edificare una costruzione di incredibile bellezza, mescolando stili ed epoche, elementi etnici e culturali, reperti antiquariali e ricordi di viaggi esotici.

All’ingresso della villa è il chiostrino con al centro una quadrata vera da pozzo: l’ambiente è costruito a somiglianza dell’antico chiostro della ravellese chiesa di San Francesco. Allo stesso modo, molti altri segmenti del complesso sono ripresi da celebri edifici e monumenti, di Ravello e non solo, in una miscellanea dall’imprevedibile e superba riuscita.

Il lussureggiante giardino della villa, in cui sono disseminate statue, tempietti, epigrafi, fontane, grotte naturali ed anfratti creati ad arte, culmina nello scenografico belvedere dell’Infinito, da cui la vista spazia ed amplia a cogliere il panorama che Gore Vidal ha definito “il più bello del mondo”.